Il tempo se lo mangiavano gli occhi

(2023)

La vita è un viaggio. Questo libro offre un viaggio metaforico, poetico, in uno dei miei luoghi del cuore: Grado.

Ho voluto la traduzione in tedesco come omaggio ai turisti austriaci e tedeschi che amano Grado, come testimonia la loro presenza numerosa. Senza dimenticare che le lingue avvicinano i popoli.

IL TEMPO E LO MANGIAVANO GLI OCCHI
UNSERE AUGEN VERSCHLAGEN DIE ZEIT

(2023)
È una plaquette che contiene una raccolta di 22 poesie dedicate a Grado, con traduzione tedesca a fronte di Petra Kloetzner.
Le pagine, intercalate dalle foto di Ezio Zaia (che con la poesia dialogano in un perfetto connubio senso/immagine), offrono al lettore un viaggio attraverso il linguaggio della poesia in un luogo del cuore dell’Autrice.
La traduzione è stata voluta come omaggio alle persone di lingua tedesca che da tempo immemore frequentano questa località: come vacanza, come luogo di lavoro, come buen retiro (guter Rückzugsort).

MARE D’INVERNO
Non abbiamo fatto
il periplo dell’isola
e il tempo
se lo mangiavano gli occhi
persi nella placidità del mare
di spiaggia quasi deserta
Il mare d’inverno ha i suoi colori
ha la bellezza muta del paesaggio
Oggi sembriamo gabbiani di terra
due tre passi
aprire le ali
e spiccare il volo

DAS MEER IM WINTER
Wir haben die Insel nicht umrunder
und unsere Augen verschlangen die Zeit
verloren in der Ruhe del Meeres
des fast menschenleeren Strandes
das winterliche Meer hat eigene Farben
hat die schweigende Schönheit der Landschaft
heute ähneln wir Landmöwen
zwei drei Schritte
die Flügel ausbreiten
und fliegen

Torna in alto